Confederazione

Politica Liberale Libertaria CPLL

Una nuova strategia per la la difesa

dei valori liberali e libertari

nella società civile


Il panorama politico italiano è contraddistinto da partiti con base elettorale preponderante, da piccoli partiti e da una miriade variegata di movimenti, gruppi e gruppuscoli, con vari nomi e sigle, che si muove ai margini dei centri decisionali dove vengono fatte le scelte che condizionano la vita di tutti noi.


L’attuale momento storico vede i libertari e i liberali confinati su orbite lontane da questi centri gravitazionali e nell’impossibilità di esercitare su di loro la benché minima influenza.


Nel suo libro “Per un Libertarismo vincente. Strategie politiche e culturali” don Beniamino Di Martino ha dato una risposta al quesito: come possono, liberali e libertari insieme, influire sulle decisioni politiche che vengono prese nel parlamento italiano.


La via culturale (al contrario della via “ululante”, quella fatta di lamentazioni e imprecazioni, e che non porta da nessuna parte) non deve essere rinnegata, ma non può essere preponderante nell’azione politica dei liberali e dei libertari, come oggi invece accade.


Essa deve essere accompagnata con una presenza attiva di quelli che, semplificando  il pensiero di Beniamino Di Martino, potrebbero essere chiamati “sabotatori e genieri”, cioè liberali e libertari "infiltrati", disseminati nell’area politica che si contrappone a quella del centro-sinistra, cioè nell’area del centro-destra.


“Sabotatori” per impedire, per quanto possibile, che vengano prese decisioni contrarie ai valori liberali e libertari, “genieri” per aiutare, per quanto possibile, a far passare, anche attraverso ostacoli di ogni genere e specie, decisioni politiche il più possibile coerenti con i valori liberali e libertari.

La CPLL, nata in occasione di Interlibertarians 2020, dopo due anni di inattività dovuta al Covid, torna a proporsi come una Confederazione politica di movimenti e gruppi di ispirazione liberale e libertaria, ma anche di singole persone, avente lo scopo di raccogliere, selezionare e stabilire un’ordine di priorità per far avanzare idee concrete, provenienti dai movimenti, dai gruppi e dalle persone confederate, sulle cose da contrastare e su quelle da proporre.


Lasciando a tutti, come si conviene ai membri di una Confederazione, la propria libertà e la comprensibile difesa della propria identità, ma chiedendo a tutti di fornire, oltre che idee concrete, anche delle persone capaci di "infiltrarsi" nei centri decisionali dei partiti del centro-destra per realizzarle.


Questo implica, senza troppi giri di parole, che alcune persone, appartenenti ai diversi gruppi della Confederazione, prendano volontariamente la tessera di un partito di centro-destra, a loro scelta, o ne siano già in possesso, e operino all'interno di esso per realizzare gli obiettivi politici della Confederazione.


Chi condivide questo progetto può aderire alla CPLL attraverso l’iscrizione al gruppo Facebook della Confederazione raggiungibile al seguente link:

https://www.facebook.com/groups/confederazionepoliticaliberalelibertaria

o mandando una mail all'amministratore del sito.


L’iscrizione è aperta sia alle pagine di movimenti che ai profili di singoli utenti


La fase successiva sarà la fase “costituente” vera e propria della Confederazione, che produrrà lo Statuto della Confederazione, il quale ne fisserà il suo funzionamento e il suo “modus operandi”, e che dovrà essere discusso ed eventualmente editato in un evento in presenza nel 2023 prima di essere posto in votazione.